Inter, come arrivi al derby?

All'andata 1-0: in gol Icardi.
Tempo di lettura: 2 minuti

Il giorno dopo l’eliminazione è ancora più amaro. In fondo da quel undici dicembre, gara fondamentale per il passaggio in Champions League, le cose non sono poi così cambiate. Dal gol lampo di Lozano su erroraccio di Asamoah, a quello di Jovic su disattenzione di De Vrij: stesso approccio alla gara, stessa paura, quasi ci si voglia liberare subito della palla.

Domenica è tempo di derby: rossoneri che arrivano in una forma smagliante, reduci da cinque vittorie consecutive in campionato, e a più uno sull’Inter. In stato di grazia anche il loro bomber, Krystofz Piatek, in due mesi di Milan ha già messo a segno ben otto reti.

D’altra parte in casa nerazzurra le cose vanno sicuramente peggio: con la vicenda Icardi sempre attuale, lo Spallettone dovrà affidarsi ancora una volta a Lautaro Martinez, rimasto a casa nella gara con l’Eintracht. Probabilmente rientrerà Brozovic, anche se non nelle migliori condizioni. L’assenza del croato nel match di Europa League si è fatta sentire e come. Borja da regista basso continua ad essere troppo lento nel manovrare l’azione, così come Vecino disorientato in mezzo al campo. L’unico a provarci è stato Skriniar nelle battute finali della gara, quando improvvisato centrocampista.

Un’altra sconfitta metterebbe in discussione anche la posizione di Spalletti, con il club che comunque sembra essere intenzionato a trattenerlo fino al termine della stagione. Moltissime critiche arrivate dai tifosi nerazzurri per il poco impiego dei ragazzi della primavera.

Il derby è alle porte, speriamo in un’inversione di marcia immediata!

Punteggio Articolo

0 points
Upvote Downvote

Written by Francesco Serboni

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricamento…

0

Comments

0 comments

0-0 a Francoforte: discorso rinviato al ritorno!

Vecino trequartista è la mossa in più dello Spallettone!